Gambe gonfie e ritenzione idrica

Le gambe gonfie (o edemi declivi) sono un problema molto frequente negli adulti. Questo sintomo può essere spia di una malattia importante che richiede una diagnosi e una terapia appropriata, oppure può essere una manifestazione di una condizione benigna che può però causare disagio anche da un punto di vista estetico. Davanti a un paziente con edemi declivi bisogna distinguere fondamentalmente se è gonfia una o entrambe le gambe e se esiste il segno della fovea ( impronta che rimane quando si preme il dito sulla gamba gonfia ). La presenza di questi segni ci può dare un’indicazione sul motivo del gonfiore.

Molte malattie renali come

possono essere causa di ritenzione idrica. Generalmente quando il rene è la causa si gonfiano entrambe le gambe ed è presente il segno della fovea. Con una visita nefrologica accurata si può facilmente capire il motivo degli edemi declivi e attuare le terapia più adatte, soprattutto mediante l’uso di diuretici. I diuretici sono dei farmaci potenti che si usano per eliminare i liquidi in eccesso. Esistono diversi tipi di diuretici ( dell’ansa, tiazidici, risparmiatori di potassio, osmotici) . Questi farmaci vanno utilizzati con cautela per via dei loro effetti collaterali come la perdita di elettroliti, un’eccessiva disidratazione con sviluppo di ipotensione, alcalosi metabolica. Ogni classe di diuretico ha effetti collaterali diversi. Il nefrologo è lo specialista più abituato a usare questi farmaci e quindi è in grado di prescrivere quello più adatto alla condizione specifica del paziente.

Nel corso della visita possono anche essere richiesti gli esami necessari ad escludere altre patologie non a carico del rene che possano essere responsabili della ritenzione idrica, in particolare uno scompenso cardiaco, una disfunzione epatica, un’ipotiroidismo, oppure problemi vascolari o linfatici agli arti inferiori.

La ritenzione di liquidi agli arti inferiori è un sintomo che non andrebbe mai trascurato perché oltre che essere un problema estetico può essere anche la spia di una malattia potenzialmente importante che va diagnosticata e curata adeguatamente.

Quando invece si sono escluse patologie importanti a carico di reni, cuore, tiroide, vasi venosi e linfatici, le gambe gonfie rimangono un problema estetico a cui si può trovare un rimedio. Spesso una dieta ricca di sodio oppure una postura scorretta possono avere influenze sulla ritenzione dei liquidi. Individuare e eliminare queste abitudini sbagliate può portare a un netto miglioramento dell’aspetto estetico della gamba.

note: il dottor Carta effettua visite specialistiche nefrologiche presso l’ospedale S. Martino di Oristano. Clicca su questo link per prenotare una visita nefrologica

Condividi:

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH